Grande successo per 19° edizione del “Sarnico Busker Festival”

0

Il Sarnico Busker Festival, Festival Internazionale dell’Arte di Strada, chiude la 19a edizione con un grande successo di pubblico, confermandosi una delle rassegne di settore più importanti a livello nazionale. Più di 40 mila persone hanno assistito, tra giovedì 27 e domenica 30 luglio, agli oltre 250 spettacoli in programma tra Sarnico e Paratico; un suggestivo palcoscenico a cielo aperto dove 150 artisti di strada e oltre 47 compagnie provenienti da tutto il mondo si sono esibiti in performance di cirque nouveau, circo acrobatico, teatro di figura, teatro urbano, danza contemporanea, fachirismo, acrobatica aerea su teli e trapezio, palo cinese, funambolismo ed equilibrismo, mimo, teatro di burattini, street band, giocoleria con il fuoco, musica.

Determinante il contributo di oltre 60 Volontari, coordinati da Pro-Loco Sarnico, che ha curato la Direzione Artistica – insieme a Lorenzo Bellini, Assessore alla Cultura del Comune di Sarnico – e Organizzativa dell’evento. Molto apprezzata l’esibizione di Les P’tits Bras con lo spettacolo “l’Odeur de la Sciure”. Gli spettatori sono rimasti affascinati dall’imponente scenografia ispirata alla belle époque, tributo al Liberty di Sarnico, che ha fatto da sfondo ai mirabolanti volteggi degli acrobati belga e francesi.

Pubblico meravigliato dalla performance di circo acrobatico dei BluCinque, dall’esibizione di acrobatica aerea e teatro comico della compagnia Duo Edera e dal circo mano a mano dei Kaaos Kaamos. Una vera chicca, lo spettacolo dei giovani artisti africani del Fekat Circus che con il loro spettacolo, Be-on, hanno trasmesso al grande pubblico il fascino del viaggio e una gioia contagiosa. Sguardo affascinato anche per le danze col fuoco delle Pimiento Fire e Tessuto Corporeo; i più piccoli si sono scatenati nella Battaglia dei cuscini, organizzata dalla Compagnia Melarancio di Cuneo, che domenica 30 luglio ha portato in piazza XX Settembre, per il terzo anno consecutivo, la più scatenata performance del Festival.

Il Sarnico Busker Festival è stata anche occasione di promozione e scoperta del territorio, della sua storia, delle tradizioni e dei sapori locali. Un festoso via vai ha attraversato il borgo storico di Sarnico alla scoperta de La Cittadella del Busker, il magico mondo antico allestito a cura del Gruppo Arti e Mestieri di Villongo. Anche quest’anno, molto apprezzato dal pubblico lo street food del Busker del Gusto e lo shopping sotto le stelle, tra i negozi e le bancarelle del Mercatino del Busker.

La Cooperativa Sociale “L’Impronta”, in collaborazione con l’Associazione culturale “Teatro Piroscafo” e con il Comune di Castelli Calepio ha coinvolto centinaia di persone con “Lo Stufato è servito”, la spiritosa performance che racconta di un ristorante speciale, con personale e clienti piuttosto bizzarri. Una bella festa per attori e un pubblico davvero speciali.

I numeri del Festival
47 compagnie
150 artisti
250 spettacoli
27 postazioni (21 Sarnico, 6 Paratico)