Caino, minacce e violenze in famiglia e vicini. Finisce in carcere

0

Nei giorni scorsi i carabinieri di Nave hanno arrestato un 45enne, residente a Caino, per eseguire un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice delle indagini preliminari del tribunale di Brescia. Le accuse sono di maltrattamenti contro familiari e conviventi e minaccia. La vicenda era partita il 17 luglio quando la moglie ha avuto il coraggio di denunciarlo dopo che l’aveva cosparsa di liquido infiammabile per darle fuoco.

Nella stessa occasione anche due vicini di casa avevano rischiato il peggio dopo che l’uomo aveva versato della benzina anche contro di loro e minacciandoli. Dopo l’attività investigativa, i carabinieri hanno ricostruito un contesto familiare caratterizzato da anni di ingiurie, vessazioni e intimidazioni nei confronti della moglie e dei due figli e permesso alla procura di chiedere la misura cautelare seguita alle manette.

Sono anche state sequestrate una mazza da baseball, un coltello, una motosega, una tanica di benzina e una riproduzione di una pistola semiautomatica.