Lombardia, festa e grande successo per il Cammina Foreste

0

Quasi 1.000 i chilometri percorsi. Quasi 700 i “camminatori”. Oltre tremila i partecipanti a eventi e spettacoli. Era una scommessa il CamminaForeste Lombardia ed è stata vinta, come scrive Ersaf, con numeri significativi. Il trekking ha percorso mezza Lombardia, toccando le venti foreste di proprietà della regione e il Parco dello Stelvio, gestito da Ersaf dallo scorso anno. Partiti l’11 giugno da Ostiglia e festa finale il 22 luglio alla Costa del Palio, al Resegone.

Presenti i sindaci di Morterone Antonella Invernizzi e di Ostiglia Valerio Primavori, la presidente di Ersaf Elisabetta Parravicini e l’assessore regionale allo Sport e alle Politiche per i giovani Antonio Rossi che hanno chiuso davanti a 250 persone in una giornata dello “sport in natura”. 42 le giornate di cammino, 48 tappe (sei che attraversavano in e-bike il Parco dello Stelvio, si sono svolte insieme a quelle a piedi), sei province attraversate, un centinaio gli eventi, gli spettacoli, gli incontri e le visite organizzate in questo mese e mezzo.

Un’esperienza documentata sul sito internet e sulla pagina facebook #camminaforeste. Una sorta di diario di bordo attraverso il quale i camminatori di Ersaf hanno raccontato le foreste della Lombardia e il Parco dello Stelvio, la loro biodiversità e tutto il mondo che rappresentano, a cominciare dalle persone che abitano tutti i giorni. Questo era l’obiettivo: far conoscere ai cittadini lombardi le foreste regionali e boschi secondo criteri eco-sostenibili.

“CamminaForeste Lombardia 2017” è stata l’occasione per confrontarsi con il territorio (oltre settanta i rappresentanti delle amministrazioni pubbliche incontrate, tra cui i Comuni delle Foreste, oltre ad associazioni, gruppi e aziende) nell’ambito di dieci incontri tematici su temi significativi che porteranno alla costruzione di un “Libro verde delle Foreste Lombarde” da consegnare ai prossimi amministratori regionali. Sul sito internet rimane disponibile il questionario da compilare per sapere quanto si conoscono e si amano le foreste della regione.