Maltempo, molti danni tra il Garda e la Bassa

0

Dopo il forte maltempo che ha colpito il territorio bresciano nella notte tra domenica 23 e lunedì 24 luglio, tanti sono stati i danni e i disagi tra il Garda e la bassa. Nella zona del Beneca, molti sono stati i garage e le cantine allagate e gli alberi sradicati dal vento. A San Felice, addirittura, si è formato un laghetto artificiale in via Zerneri. Altri danni si sono verificati a Toscolano, Manerba, Puegnago e Desenzano.

A Soiano, poi, un albero è caduto su una centralina del gas, fortunatamente non provocando nessuna perdita o problemi di fornitura. A Campione di Tremosine, tre ragazzi dai 12 ai 15 anni insieme al proprio istruttore, si sono trovati nei guai in barca. Altre imbarcazioni li hanno soccorsi. Anche a Manerba, la Guardia Costiera è stata chiamata per aiutare un equipaggio in difficoltà.

Passando alla bassa bresciana, precisamente a Rezzato, un albero è precipitato su una vettura in movimento. Per fortuna il conducente non ha riportati gravi ferite. A Quinzano, al centro sportivo sono caduti alcuni alberi per il vento e un gazebo, usato per la festa degli alpini, è stato abbattuto. Infine, a Ciliverghe di Mazzano, il vento ha distrutto una tecnostruttura dell’oratorio. Si parla di un danno di 15mila euro.