Castenedolo, minacce a titolare che non paga, cinque arresti

0

Cinque persone sono finite in manette stamattina all’alba per opera dei carabinieri per un caso di estorsione a Castenedolo, nella bassa bresciana. Il titolare di una villa nel paese, infatti, aveva incaricato un’impresa di svolgere lavori di ristrutturazione alla sua abitazione e per un importo totale di 250 mila euro.

Ma al termine dei cantieri, il proprietario della stessa villa non sarebbe stato molto soddisfatto da come l’impresa aveva svolto alcune opere. Quindi, aveva deciso di bloccare l’ultima parte di pagamento di circa 40 mila euro. In seguito il titolare dell’azienda che aveva svolto i lavori e con il geometra progettista avevano minacciato l’imprenditore per saldare il conto. Tanto da dirgli “ti leggiamo sull’ultima pagina dei giornali”, cioé quella dei necrologi.

Quando l’avvertimento non è bastato, è stato chiamato in causa anche un pregiudicato calabrese per continuare le minacce nei confronti del titolare della villa. Di fronte a questi episodi il titolare si era rivolto ai carabinieri documentando quell’atteggiamento. Oggi i militari del Nucleo investigativo di Brescia si sono mossi e hanno compiuto gli arresti notificando le ordinanze di custodia cautelare. Uno è finito in carcere, due ai domiciliari e per due è stato disposto l’obbligo di firma.