Brescia, controlli in centro, locale chiuso 15 giorni per droga

0

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato di Brescia ha effettuato una serie di controlli nella zona della stazione, al quartiere Carmine e nei luoghi più sensibili della città come potenziamento dell’attività di repressione e prevenzione dei reati e dell’illegalità disposto dal comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza. Ai controlli hanno collaborato i carabinieri, la Guardia di Finanza e la Polizia locale.

Lunedì scorso hanno puntato l’attenzione su via delle Battaglie, viale Piave e le zone vicine. Sono state identificate 67 persone, di cui 44 stranieri e tra questi uno è stato invitato a presentarsi all’ufficio Immigrazione per notificare la sua posizione in Italia. Verificati anche diversi veicoli in quattro posti di blocco e cinque negozi tra alimentari e bar in zona stazione e nel centro storico. La municipale ha emesso cinque sanzioni, mentre in un bar di via Solferino sono state trovate cinque confezioni di marijuana.

Per questo motivo il questore e la Divisione Pasi ieri hanno notificato al titolare la chiusura del locale per 15 giorni. Il bar era già stato colpito da un provvedimento simile lo scorso febbraio. Martedì, invece, i carabinieri hanno identificato 77 persone e controllato un locale in via delle Battaglie trovando diverse violazioni. C’erano lavoratori senza contratto e scarse condizioni igieniche nella produzione e vendita di sostanze alimentari (multa per 15.167 euro e sequestro di 20 chili di alimentari).

Ieri i controlli hanno riguardato il Carmine dove sono state identificate 53 persone, di cui 36 stranieri. Verificati tre negozi e riscontrate dalla Guardia di Finanza due violazioni per lavoratori senza contratto. Dalle forze dell’ordine fanno sapere che i controlli andranno avanti nei prossimi giorni per contrastare i fenomeni di microcriminalità e degrado urbano riscontrati in queste zone.

Lascia un commento