Tavernole, il festival dei filosofi fa tappa al museo del Forno

0

La sezione Cultura della Comunità montana della Valtrompia e il Comune di Tavernole hanno aderito quest’anno alla 12° edizione di “Filosofi lungo l’Oglio” in corso fino al 17 luglio in ventisei comuni della provincia. Per quest’anno la parola chiave e contenitore è “Toccare”, dalle profonde implicazioni stratificate nelle culture.

Formazione, processo collettivo e diffuso e l’opportunità di “creare un ponte verso la città”, intesa come confronto culturale con un territorio ben più ampio di quello della valle, rappresentano il punto di forza per la promozione dell’alta valle, che per questa iniziativa ha potuto contare sul contributo del progetto “Valli Resilienti” realizzato nell’ambito del programma “Attiv-Aree” finanziato dalla Fondazione Cariplo e nato da un ampio partenariato trasversale a Valtrompia e Valsabbia.

La promozione dello sviluppo locale sostenibile, la valorizzazione delle risorse ambientali, economiche, sociali e culturali, il consolidamento di legami di collaborazione, solidarietà e appartenenza sono la parole chiave del progetto che trova declinazioni territoriali in iniziative come questa, che possono generare nuove opportunità di scambio e contaminazione. L’appuntamento triumplino, voluto dagli enti locali con la filosofa e direttrice del festival Francesca Nodari, sarà domenica 16 luglio al Museo Il Forno di Tavernole e con l’intervento dalle 21,15 della filosofa Francesca Rigotti.

Docente di Dottrine politiche all’università di Lugano e insignita nel 2016 del “Premio Standout Woman Award International”, Rigotti sarà introdotta dalla giornalista Nunzia Vallini sul tema “Toccare: il filo di lana dell’amore e della filosofia”. L’iniziativa vuole valorizzare ulteriormente la figura femminile e il ruolo delle donne, superando gli stereotipi di genere, nell’ambito delle politiche a sostegno delle donne, una delle priorità che le aree Cultura e Politiche Sociali della Comunità montana perseguono da un paio di anni con le Pari opportunità del Comuni del territorio.

Per questo, è stato coinvolto l’istituto superiore “Carlo Beretta” di Gardone nel progetto formativo di alternanza scuola-lavoro che avrà come co-protagonisti gli studenti del triennio del liceo “F. Moretti”. Con loro anche l’associazione ScopriValtrompia per accogliere i visitatori e condurli gratuitamente in brevi visite guidate alla sede museale dalle 15 alle 21 e al termine della conferenza quando sarà offerto ai presenti un assaggio di Nostrano Valtrompia dop accompagnato da un bicchiere di vino. Sul sito della raccolta bibliotecaria bresciana è disponibile una bibliografia ragionata sul tema “Toccare” per suggerire testi che trattino il tema come atto fisico e concetto più astratto con testi dedicati sia agli adulti sia ai bambini e come primo stimolo.

PROGRAMMA DELLA SERATA