Garda, le Fiamme gialle scoprono porti abusivi

0

La Guardia di Finanza di Salò ha scoperto una decina di porti “fantasma” sulla sponda bresciane e due su quella veronese. Né da notizia il Giornale di Brescia. Tali strutture, emerse nell’ambito di un’inchiesta, non erano state inserite nel catasto dei vari Comuni di appartenenza, con relativa evasione milionaria di Imu, Ici e canoni di concessione demaniale.

La situazione è emerse grazie alle amministrazioni comunali che avevano verificato delle discordanze sulle imposte in entrata. Le Fiamme Gialle hanno così indagato, portando alla luce il tutto. Ora, i Comuni dovranno accatastare i posti abusivi, recuperando le tasse evase. Ecco le zone incriminate: Cantiere Nautico Bisoli a Sirmione e Sirmione 2, Darsena Lepanto, Nautica Carlo e Baresani a Desenzano, West Garda a Padenghe, Storic Lidorama Lido a Lonato, Nautica Arcangeli, Canottieri Garda e Darsena di Barbarano a Salò, il porto della Cartiera di Toscolano e la Darsena dell’hotel Da Vinci a Limone. Sul veronese, invece, a Peschiera, Lazise e Malcesine.

Nel complesso, l’evasione si aggira sui 2 milioni di euro, mentre alcune realtà si sono giustificate dichiarando che non esiste una legge chiara in merito ai porti accatastati.