Incendio via Bocchi, marijuana in un appartamento

0

Dopo l’incendio, avvenuto lunedì 3 luglio, che ha colpito la palazzina di via Bocchi a Brescia, i vigili del fuoco e la polizia hanno fatto una singolare scoperta. In uno degli appartamenti della struttura, è stato rinvenuto uno scatolone con all’interno un chilo di marijuana.

Per arrivare al tetto, i pompieri hanno dovuto passare dall’appartamento di un albanese 31enne. Essendo chiuso, se lo sono fatti aprire dalla proprietaria e amministratore. Una volata entrati, gli agenti hanno notato subito il forte odore di marijuana e così hanno perquisito le stanze. Alla fine, in camera da letto hanno trovato lo scatolone contenente la droga e 6.500 euro frutto dello spaccio.

Poi, le forze dell’ordine hanno terminato di esaminare l’appartamento per permettere ai vigili di svolgere il loro lavoro. Contattato l’albanese, che si trovava a casa delle fidanzata, e informandolo dell’incendio, hanno atteso il suo rientro. Quando è giunto sul posto gli hanno mostrato la droga e il 31enne ha ammesso di esserne il proprietario. Per lui sono scattate le manette, finendo prima in carcere e poi ai domiciliari.

 

Lascia un commento