Cromo a Chiesanuova in via Padova, organizzata conferenza

0

Dopo che l’Arpa ha informato sulla questione in merito agli altissimi livello di cromo evanescente nella falda sotterranea in via Padova a Brescia, qualcosa si è mosso. Il consiglio di quartiere di Chiesanuova, dove si trova l’azienda, ha dichiarato di voler preparare un documento firmato dagli abitanti per chiedere al Comune che la fabbrica rispetti le indicazioni di bonifica. Si parla di un livello 36mila volte superiore al consentito.

Inoltre, la Loggia sta organizzando le strategie per bloccare la contaminazione. Già nel 2008 la galvanica era stata sequestrata per livelli chimici fuori norma. Nel 2013, poi, il Comune e il ministero dell’Ambiente avevano preso alcune misure come la barriera idraulica e il siero da latte bovino, ma martedì 4 luglio è giunta la notizia che la bonifica non ha funzionato.

Per questo, il Comune ha deciso di convocare una conferenza, insieme ad Arpa, Ats, Provincia, ministero dell’Ambiente e Regione Lombardia per giovedì 13 luglio, per valutare la situazione e decidere come agire. Nel frattempo,  l’assessore all’Ambiente della Loggia Gianluigi Fondra ha rassicurato la gente che l’inquinamento non riguarda l’acquedotto, e che quindi l’acqua al consumo non presente alcun rischio.

Lascia un commento