Salò, nel week end si attende la regata “Itaca”

0

L’evento sportivo del week end gardesano sarà la regata di “Itaca“, manifestazione promossa dall’Ail di Brescia grazie alla disponibilità logistica della Società Canottieri Garda di Salò e dei suoi soci armatori.

L’appuntamento è per venerdì sera nel vento del “Boaren” l’aria che, di sera, scende dalla Vallesabbia. A sfidarla saranno 40 imbarcazioni con oltre 300 velisti del tutto particolari. Saranno i pazienti, infermieri, volontari e medici, dei reparti di Ematologia e Oncologia del Civile di Brescia e degli Ospedali di Verona. La terapia riabilitativa che sposa lo sport del navigare. Quella del baronetto inglese sir Francis Chichester, la sua storia che si lega, alla valenza terapeutica che può rappresentare il vento. La sua avventura è raccontata in vari film e su altrettanti libri.

Nel 1958 a Chichester venne diagnosticato un carcinoma polmonare. Decise di fare il giro del Mondo in solitario. Al suo arrivo il tumore – si narra – fosse sparito. Lo scorso anni erano più di 300 i partecipanti, 40 gli scafi di tutte le lunghezze, l’organizzazione in acqua curata dalla Canottieri Garda. La grande festa sportiva sarà dedicata ai traguardi dell’Ail di Brescia, al nuovo Day Hospital recentemente inaugurato come la conclusione dei lavori per il nuovo laboratorio di ricerca. Due goal segnati da Giuseppe Navoni, anima e presidente dell’Ail bresciana. E dopo Salò Itaca farà tappa a Gargnano e Campione, dove veleggerà con il vecchio scafo del maresciallo Radetzky, il cutter “Galeotto”.