Isorella, spaccio di droga in macelleria, 13 arresti

0

La guardia di finanza di Brescia, nella giornata di martedì 4 luglio, ha concluso con successo un’operazione antidroga, arrestando 13 persone. Si tratta di undici marocchini, un tunisino, lo straniero e il bresciano sottoposto al fermo in casa. Il fulcro dell’operazione è stata la macelleria “El Amana” a Isorella, che era usata come base logistica per lo spaccio. La procura aveva iniziato le indagini al riguardo dopo aver ricevuto alcune segnalazioni.

A insospettire erano gli orari di chiusura un po’ troppo ritardati, circostanza inconsueta per una macelleria, e un continuo via vai. La droga arrivava da Bergamo e poi, a Isorella, veniva spacciata ai clienti di Milano, Mantova, di Brescia e della bassa. La procura, dopo le segnalazioni, aveva installato della telecamere di sicurezza per verificare la situazione. Quando uno dei clienti se ne era accorto, l’attività illecita era stata spostata in un locale a Visano. Le indagini però sono proseguite e, dopo che il titolare della macelleria era stato espulso, lasciando la gestione del negozio al fratello (non coinvolto nell’inchiesta), martedì mattina le fiamme gialle sono intervenute. Lo spaccio ha fruttato al clan 450mila euro.

 

 

Lascia un commento