Rapina Maclodio, identificati e bloccati i colpevoli

0

Catturata dai carabinieri di Brescia la banda criminale che il 5 maggio aveva compiuto una rapina a mano armata all’ufficio postale di Maclodio. Giovedì 29 giugno, infatti, i tre malviventi, due bresciani e un bergamasco, hanno ricevuto l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

I tre, di 48, 52 e 61 anni, che hanno già sulle spalle furti, rapine e spaccio di droga, il giorno del colpo a Maclodio, avevano fatto irruzione, a viso parzialmente coperto, in posta. Due di essi, armati di taglierino si erano fatti consegnare 1.000 euro, mentre il terzo li aspettava in auto, facendo da palo. Usciti, erano fuggiti su un auto rubata e, inseguiti dai carabinieri, avevano fatto perdere le loro tracce.

Poi, però, la procura di Brescia, attraverso indagini approfondite, con le riprese delle telecamere di videosorveglianza e altri indizi, ha identificato la banda. Così, ottenuta la richiesta dal giudice, gli è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.