Castenedolo, uomo finge aggressione, ma è con l’amante

0

Nei giorni precedenti a giovedì 29 giugno, si è verificato un inusuale episodio a Castenedolo. Un uomo, insieme alla moglie, si è recato alla Poliambulanza di Brescia per farsi medicare alcune ferite causate dopo una presunta aggressione. Curato, è stato poi dimesso in poco tempo. Fin qui nulla di strano.

In seguito, sempre con la consorte, è andato alla caserma dei carabinieri per denunciare di essere stato aggredito e rapinato da alcuni criminali. La sua versione dei fatti, però, non ha convinto gli agenti che gli hanno chiesto più dettagli. A quel punto, l’uomo di 50 anni ha confessato.

Non era stato rapinato, ma aveva messo in scena tutto per giustificare alla moglie le diverse ore d’assenza, che aveva passato con un’altra donna, la sua mante. Il 50enne è stato così denunciato per procurato allarme e simulazione di reato.