Manerba, rinvenuto uomo privo di vita sulla spiaggia

0

Nel pomeriggio di giovedì 22 giugno, nella acque del Benaco, sulle spiagge di Porto Dusano, è stato rinvenuto il cadavere di un uomo. La scoperta, avvenuta intorno alle 16, è stata fatta da due ragazze bagnanti. In seguito, un’altra persone si è avvicinata notando che si trattava di un corpo. Allertato il 112, sul posto sono sopraggiunti i carabinieri di Manerba e di Salò, i sommozzatori dei vigili del fuoco, ambulanza e automedica.

Recuperato il corpo, i sanitari hanno notato i numerosi edemi e gonfiori che presentava. La vittima, un uomo di circa 40 anni, alto 1.80 m e di corporatura robusta, portava un costume nero. Non si conosce ancora la sua identità. Dalle condizioni del cadavere pare che l’uomo sia rimasto in acqua da almeno 36 o 48 ore. La salma è stata portata all’ospedale di Gavardo, dove verrà eseguita l’autopsia.

Le forze dell’ordine hanno iniziato le indagini per scoprire l’identità della vittima, contattando hotel, campeggi o verificando se ci fossero denunce di scomparsa. L’ipotesi, però, più accreditata è che l’uomo fosse in vacanza da solo e che si sia sentito male mentre era in acqua. In ogni caso, le indagini proseguono.