Madonna Campiglio, montagna segreta con la “Mystery Week”

0

Dall’8 al 15 luglio, a Madonna di Campiglio, uno speciale programma settimanale dedicato alla montagna segreta, a quella che pochi conoscono nelle sue pieghe di bellezza e silenzio. Special guest: Stefano Mancuso, una tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale.

Off the beaten track. Uno slogan che fa pensare ad esperienze che toccano luoghi e ambienti nuovi, fuori dai sentieri battuti, appunto. E proprio in questo contesto nasce la nuovissima proposta dell’estate di Madonna di Campiglio e della sua valle, la Campiglio MysteryWeek. Sette giorni per chi vuole comprendere più a fondo la montagna, sulle tracce e in compagnia dei montanari che la conoscono. Una prospettiva segreta perché poco conosciuta nella sua bellezza e nella misteriosità del suo silenzio.

Sette esperienze da fare a stretto contatto con la natura protetta del Parco naturale Adamello Brenta e con la gente del posto: pastori, malgari, geologi e naturalisti diventano i testimonials di una giornata o serata, una sorta di greeters della montagna che conducono il visitatore ad esplorare il paesaggio alpino. In programma un’alba con i pastori, un sentiero mai battuto, una camminata al calar della sera e una in notturna, una colazione sull’erba e un laboratorio di scrittura nella natura. A conclusione, lo special guest di tutta la settimana: Stefano Mancuso, una tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale, che accompagnerà il visitatore in una camminata alla scoperta dei cinque sensi delle piante.

E’ questo l’affascinate scenario che da sabato 8 a sabato 15 luglio attende chi vorrà provare a vivere la montagna, quella vera, in modo alternativo. Si parte dunque l’8 di luglio con una camminata poetico letteraria verso il calar della sera in compagnia delle parole di grandi pastori e poeti e l’attrice Rossana Valier. La domenica la si fa all’alba con chi ha scelto di abitare la montagna, i pastori, con tanto di colazione in malga per chi ne vuole assaporare il senso più goloso.

Si prosegue poi lunedì con un sentiero mai battuto: un’escursione fuori dal comune in Val Nambrone sulle tracce di montanari, cacciatori e animali selvatici. Una notte in Val Genova è l’appuntamento di martedì 11 luglio, insieme a Luigi Marchesi, esperto di scienze naturali e animali notturni. Il mercoledì è la giornata dedicata all’orso, con una passeggiata al calar della sera, ora prediletta del re del bosco, per conoscerlo davvero, con l’esperto del Parco Naturale Adamello Brenta Matteo Zeni. Colazione sull’erba giovedì mattina a base di fiori, con l’esperta in coltivazione biodinamica Anita Ciccolini. Una giornata dedicata a ragazzi e ragazze il 14 luglio: con “Un giallo in natura” sarà divertente scrivere, raccogliendo indizi lungo il sentiero.

Si conclude la settimana con il professore Stefano Mancuso, scienziato di prestigio mondiale. Dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale ed è membro fondatore della International Society for Plant Signaling & Behavior. “La Repubblica” ha inserito il suo nome nella lista dei 30 italiani destinati a cambiarci la vita. E’ con lui che si ascolterà il bosco, sì perché “le piante possiedono tutti e cinque i sensi dei quali è dotato l’uomo: vista, udito, tatto, gusto e olfatto. Ognuno sviluppato in modo vegetale s’intende, ma non per questo meno affidabile.”

La Campiglio Mysteryweek è l’anticipazione esperienziale del consueto festival culturale d’alta quota “Mistero dei Monti” che propone, dal 5 al 19 agosto, incontri letterari, filosofici, scientifici, mostre e cinema, nei quali la montagna è il luogo di partenza per aprire dibattiti sul presente.

La proposta settimanale è promossa dall’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena e curata da Roberta Bonazza. Per informazioni ed iscrizioni: www.campigliodolomiti.it, 0465-407501.