Sondrio, in Confartigianato i consigli contro truffe anziani

0

Oggi nella sede della Confartigianato di Sondrio si è tenuto il seminario “La prevenzione contro le truffe agli anziani”. L’evento faceva parte delle iniziative individuate dalla prefettura nel comitato provinciale di coordinamento per la prevenzione delle truffe. Nell’intervento di apertura, il prefetto Giuseppe Mario Scalia ha lanciato un appello ai sindaci e alle associazioni vicine al mondo degli anziani a promuovere incontri informativi sul territorio.

“Lo Stato attraverso le sue istituzioni, le associazioni e le forze dell’ordine sono vicine alle categorie più vulnerabili e svolgono un’opera che non si limita alla sola repressione delle attività illecite, ma si spinge sempre più nel campo della prevenzione e dell’educazione a comportamenti, anche semplici, che aiutino ad evitare brutte esperienze. Questa in fin dei conti è l’idea che ha fatto nascere l’esigenza dell’incontro di oggi”.

Il vice questore Andrea Rossi nell’illustrare il ruolo del comitato contro le truffe ha ribadito la necessità di una campagna di informazione sul territorio assicurando il pieno supporto di tutte le forze dell’ordine. All’incontro sono stati presentati due vademecum con alcuni consigli utili agli anziani. Il presidente del gruppo ANAP (Associazione Nazionale Artigiani Pensionati) di Sondrio Mario Valetti Nemesio ha illustrato i contenuti della campagna nazionale e presentato il vademecum predisposto a livello nazionale ribadendo che “bisogna stare in guardia, ma anche affidarsi con fiducia a chi può difenderci.

Per questo la campagna prevede la sinergia con le forze di polizia in un’azione comune per difendere e informare promuovendo sul territorio incontri di divulgazione e distribuendo al maggior numero di persone un vademecum che senza presunzione vuole dare alcune semplici indicazioni su come poter prevenire le più comuni truffe e raggiri”. Concetti ripresi e rafforzati da Roberto Masola rappresentante dell’Associazione Bancaria Italiana di Lombardia intervenuto a presentare il documento realizzato dalla stessa associazione.

Contiene “utili e semplici consigli sul comportamento e le attenzioni da utilizzare per difendere i propri risparmi. Un opuscolo nato dallo scambio di informazioni e di suggerimenti su vari tavoli di confronto: utenti, operatori bancari e forze dell’ordine. Consigli e suggerimenti che come la realtà dimostra non sono mai abbastanza”. Poi sono intervenuti il comandante provinciale dei carabinieri Paolo Ferrarese e il dirigente della Squadra Mobile di Sondrio Carlo Bartelli.

Entrambe hanno sottolineato la piena disponibilità dei carabinieri e Polizia di Stato a intervenire (come già fatto in passato) in occasione di incontri sul territorio per informare le persone anziane troppo spesso al centro di truffe e raggiri. Ha chiuso l’incontro il presidente della Confartigianato di Sondrio Gionni Gritti sottolineando l’importanza di creare “una rete solidale all’interno della comunità che sappia essere di supporto alle forze dell’ordine. I primi a dover vigilare sono i cittadini e gli anziani non devono sentirsi soli in una comunità”.