Sarezzo, evasione fiscale, denunciato imprenditore

0

La Guardia di Finanza di Gardone ha scoperto che il titolare di un azienda di Sarezzo faceva figurare come trasferte le ore di lavoro straordinario di alcuni dipendenti. Così facendo, non pagava le tasse sugli importi degli stipendi. L’evasione si attesta sui 210mila euro.

Le fiamme gialle sono arrivate alla scoperta dopo un controllo sugli ultimi cinque anni di lavoro dell’impresa che si occupa della fabbricazione di strutture e parti assemblate di metallo. Sotto l’attenzione degli agenti sono finiti dieci cedolini lavorativi, dove in corrispondenza dell’orario di lavoro straordinario compariva la voce “trasferte”. Il titolare è stato così denunciato per omessi versamenti di ritenute fiscali, contributive e assistenziali.