Padenghe, estate di cantieri alla scuola contro i terremoti

0

A Padenghe sul Garda già all’ultimo giorno di scuola sono partiti i lavori di adeguamento sismico. L’organizzazione del cantiere dovrebbe consentire l’ultimazione dei lavori prima dell’inizio del prossimo anno scolastico. Edificio degli anni ’70, negli anni ampliato, accoglie la scuola elementare e media. L’amministrazione comunale ha dovuto fare i conti con le recenti norme che hanno inserito il territorio in un grado di rischio sismico maggiore.

Ha affidato l’analisi e la progettazione dell’intervento di messa in sicurezza e ottenuto 349 mila euro dal ministero e per il restante, 851 mila, da risorse comunali. Ha dato quindi priorità alla sicurezza degli studenti e di tutti quelli che lavorano nella scuola, frequentata non solo dai cittadini di Padenghe ma anche da studenti provenienti da altri comuni. Gli interventi tecnici prevedono la realizzazione di micropali di fondazione, rinforzi strutturali con fibre di carbonio, inserimento di placche e rinforzi nell’intradosso dei solai e nuova pavimentazione.

Tutta la progettazione e la scelta degli interventi è stata preceduta da una fase propedeutica che ha richiesto l’intervento del geologo per la verifica del terreno sul quale sorge l’immobile scolastico. Tutta la documentazione progettuale e di affidamento dei lavori è stata e lo sarà anche in corso d’opera, soggetta al vaglio della task force del Ministero, che verificherà il lavoro prima dell’erogazione del finanziamento.

“Siamo certi della bontà dell’investimento, abbiamo agito con determinazione e cercato in ogni modo di coniugare un buon intervento di messa in sicurezza con le risorse recuperate e i tempi della scuola – dice il sindaco Patrizia Avanzini.- Faremo di tutto affinchè i lavori vengano ultimati prima del prossimo anno scolastico. Nel frattempo ringraziamo la dirigenza scolastica, le insegnanti e le famiglie per la collaborazione fino ad ora mostrata nel sostenere il trasloco delle apparecchiature e arredi, in vista dell’intervento”.