Lovere (Bg), convegno sugli interventi anti-frana in Val Rabbia

0

Domani, venerdì 23 giugno, alle 21 al museo di Scienze naturali di Lovere, in provincia di Bergamo, si terrà il convegno “Val Rabbia: dall’emergenza idraulica a un nuovo modello di sviluppo editoriale”. Nel 2012 una grossa frana ha lambito l’abitato di Rino di Sonico. Da allora sono stati messi in atto numerosi progetti di messa in sicurezza, di riordino e valorizzazione territoriale.

Uno dei più innovativi è consistito nello studio e recupero delle fortificazioni della terza linea di fondovalle, risalenti al primo conflitto mondiale. Un intervento insieme di ricerca storica, valorizzazione dei manufatti e di incremento turistico sostenibile. Il seminario fa parte della sesta edizione della Fiera della Sostenibilità nella Natura Alpina al Parco dell’Adamello.

Ci saranno Giovanni Guizzetti sindaco di Lovere e Gian Battista Pasquini primo cittadino di Sonico con Carlo Sacristani assessore della Comunità montana della Valcamonica, Aldo Avogadri curatore del museo di Lovere, il geologo Luca Albertelli che parlerà dell’intervento di recupero idrogeologico. Poi Fiona Colucci di SABAP sulle fortificazioni nel paesaggio, Marco Mottinelli archeologo per lo studio ricognitivo della terza linea, Davide Sigurtà architetto al progetto dei percorsi di visita e Andrea Breda di SABAP sui progetti in corso di archeologia alpina tra Valcamonica e Valchiavenna.