Ascoli Piceno, bresciano salva il figlio in mare e poi muore

0

Domenica 18 giugno, un uomo di 44 anni di Artogne ha perso la vita mentre era in vacanza con la famiglia a Palme di Grottammaro, ad Ascoli Piceno. Si tratta di Luca Zendrini, dipendente di un’azienda a Tavernole, che stava facendo il bagno con il figlio di 10 anni.

La moglie a l’altra figlia di 3 anni stavano giocando lungo la battigia. A un tratto, il bambino si è trovato in difficoltà in acqua, rischiando di finire nel vortice d’acqua. Il padre, nonostante sembra non sapesse nuotare, ha così raggiunto il figlio, riuscendo a salvarlo con l’aiuto di due bagnini che lo hanno poi portato a riva. Purtroppo, però, il 44enne sarebbe stato travolto da un’onda, che gli avrebbe impedito di ritornare alla battigia.

Scomparso per qualche minuto, quando i soccorritori sono riusciti a recuperarlo, non c’era più niente da fare. Inutili i tentativi di rianimazione. La salma di Luca Zendrini è stata ricomposta all’ospedale di San Benedetto del Tronto. I carabinieri indagano sull’accaduto, tanto che è stata aperta un’inchiesta.