“Cammina Foreste Lombardia”, ultime tappe bresciane

0

Prosegue “CamminaForesteLombardia 2017” in provincia di Brescia. Il gruppo partito dal mantovano sabato 10 giugno, da oggi, sabato 17 giugno, fino a mercoledì 21 giugno seguirà altre tappe nel bresciano: 17 giugno Ponte Caffaro-Bagolino; 18 giugno Bagolino-Malga Vaia di Mezzo, 19 giugno Malga Vaia di Mezzo-Alpe Rosello; 20 giugno Alpe Rosello-rifugio Medelet e 21 giugno rifugio Medelet-Lovere (Bg).

Oggi la tappa è partita da Ponte Caffaro con Monte Suello, Forte dell’Ora, Rifugio Rosa al Baremone e nel pomeriggio alle 16 è previsto l’arrivo a Bagolino. Stasera alle 21 il concerto “Vette di latte”. Domani, domenica 18, l’ottava tappa da Bagolino all’Alpe Vaia. Alle 9,30 una visita guidata al geosito il “Chiodo d’oro” al ponte di Romanterra con il Museo di Scienze Naturali di Brescia e alle 11 la partenza da Bagolino. Lunedì 19 la nona tappa da Malga Vaia di Mezzo all’Alpe Rosello.

Salendo dall’Alpe Vaia al crinale che delimita il territorio di Bagolino si entra nell’ambiente alpino che caratterizza il percorso: laghetti, circhi glaciali e rocce montonate. Si percorre un tratto pianeggiante a 2.100 metri di altezza della panoramica Strada delle Tre Valli per poi scendere ai Laghetti di Ravenola e raggiungere il Bivacco Grazzini e il Goletto di Cludona dove si interseca la Via dei Silter, un’alta via promossa da Ersaf con gli enti locali e il Sentiero 3V. Al Passo delle 7 Crocette si entra nella Val Grigna. Al Bivacco Bassi è previsto l’incontro con gli amici del gruppo Lupi di San Glisente, gestore della struttura Ersaf e si prosegue lungo il sentiero faunistico per poi visitare la Malga-museo del Silter e risalire alla Malga Rifugio Rosello.

Nella biblioteca di Gianico alle 15,45 si terrà l’incontro tematico “Dall’agricoltura di montagna: prodotti di montagna!”. Dopo un’introduzione sulla valorizzazione delle filiere di montagna ci saranno diversi interventi su prodotti tra miele, formaggio Silter, castagne e piccoli frutti. A seguire un dibattito aperto al pubblico e verrà offerta una degustazione di prodotti locali. La partecipazione è gratuita, ma bisogna prenotarsi online.

Martedì 20 giugno la decima tappa dall’Alpe Rosello al rifugio Medelet. Da Rosello si riprende il cammino per un’oretta nella realtà pastorale lungo la Via dei Silter, per seguire poi il sentiero 3V che si sviluppa lungo la cresta spartiacque tra la Valcamonica e Valtrompia e toccando le cime del Monte Muffetto (2.062 metri), Monte Campione (1.832 metri), Colma di S. Zeno (1.650 metri) e poi giù al Colle San Zeno alla testata della Val Palot e da lì con un tracciato in poco più di un’ora si raggiunge il Rifugio Medelet (1.546 metri) in un ampio prato attorniato da faggi e abeti.

Infine, mercoledì 21 l’ultima tappa bresciana dal rifugio Medelet a Lovere, nella bergamasca. La mattina sarà dedicata alla discesa dal Rifugio Medelet al lago d’Iseo alternando sentieri e stradine tra cascine e piccole frazioni fino a Pisogne con visita alle due antiche chiese. Poi in pullman verso la sponda bergamasca del lago. Alle 14 da Castro di Lovere partirà l’escursione con il Cai di Lovere e l’associazione “Sebynica” che effettuando il giro del Monte Clemo offrirà panorami del lago e la visita guidata alla Riserva Naturale Valle del Freddo. In serata una conferenza con il Museo di Scienze Naturali di Lovere. Per informazioni e partecipare alle escursioni si può visitare il sito internet o via mail.

VISITA GUIDATA A BAGOLINO
INCONTRO A GIANICO

Lascia un commento