Brescia, “Pellegrinaggi d’arte” con Montanari e De Santis

0

Domenica 18 giugno alle 16, con ritrovo al Museo Diocesano di Brescia, si terrà “Pellegrinaggi d’arte di Corpus Hominis”, con Francesco Montanari e Santa De Santis che insegnano a raccontare il patrimonio artistico di Brescia. Il protagonista di Romanzo Criminale e la neo candidata ai nastri d’Argento daranno il via ai pellegrinaggi d’arte con i narratori del Patrimonio.

Pellegrinaggi d’arte
“Il Paradiso Terreste” e “La Città Celeste”
Francesco Montanari, protagonista di Romanzo Criminale e Santa de Santis, neo candidata ai nastri d’Argento, daranno il via ai pellegrinaggi d’arte con i Narratori del Patrimonio.
Ritrovo al Museo Diocesano alle ore 16.00 – 16.20 e 16.40.
Presentarsi 10 minuti prima della partenza del pellegrinaggio.

L’esito della quarta edizione del corso Narratori del Patrimonio, promosso dal Museo Diocesano, coinvolgerà nel pomeriggio di domenica 18 giugno alle ore 16 il centro storico di Brescia attraverso due pellegrinaggi d’arte. Francesco Montanari, Santa De Santis e i Narratori del Patrimonio saranno presenti ai Pellegrinaggi d’Arte, offrendo ai partecipanti alcune letture interpretate di brani tratti dalla Divina Commedia di Dante Alighieri, dal Paradiso Perduto di John Milton, La città di Dio di Sant’Agostino e Utopia di Thomas More.
Chi è quell’uomo che nel passato avanzava, lasciando memoria di sé sulla polvere della terra, con la mano stretta al bastone ed il mantello logoro? Si trattava di un pellegrino. E se i pellegrini oggi fossimo noi? I Pellegrinaggi d’arte sono una proposta originale, ideata dal Museo Diocesano, ed offrono l’occasione di riscoprire la città attraverso occhi nuovi, gli occhi di un pellegrino, appunto. Gli itinerari si snoderanno ognuno attraverso luoghi significativi della città, dove sarà possibile ammirare un’opera che esemplifica lo spirito del pellegrinaggio.

Il primo itinerario prevede la visita a quattro chiostri cittadini, diversi per epoca e tipologia e vuole far ripercorrere a coloro che parteciperanno il cammino simbolico verso lo stato originario del Paradiso Terrestre, che negli antichi conventi era significato proprio dal chiostro e dalle parti che lo componevano. La rappresentazione pittorica di Brescia nel Rinascimento e nel primo Barocco funge da guida al secondo itinerario incentrato sulla ricerca dell’idea di città che in quei secoli la Chiesa e la comunità andavano cercando e costruendo. L’ultima tappa, sul luogo di un edifico ormai distrutto, ma ricostruibile attraverso la memoria, diventa la consegna ai partecipanti del messaggio che la Città Celeste è fatta di armonia tra passato e futuro.

Itinerario 1 – Il Paradiso Terrestre: chiostri di: San Giuseppe, San Giovanni, Carmine e Santa Chiara.
Itinerario 2 – La Città Celeste: chiesa di San Giuseppe, Duomo nuovo, Duomo Vecchio, Piazzetta San Domenico.

Entrambi gli itinerari si concluderanno in piazza Paolo VI. La partecipazione è libera e gratuita.
Per prenotazioni: 030/40233 segreteria.museo@diocesi.brescia.it (specificando l’itinerario scelto).

L’ultima tappa in piazza Paolo VI non è solo la conclusione dei due itinerari, ma un momento di poesia che Francesco Montanari e Santa De Santis offriranno alla città leggendo alcune tra le più belle pagine del paradiso perduto di John Milton.