Ambiente e smart city, Brescia prima in Italia con QCumber

0

Il ministero dell’Ambiente e la Regione Lombardia si confrontano sull’ipotesi di sottoscrivere un protocollo d’intesa per la sperimentazione di strumenti innovativi (IoT based) per migliorare le condizioni di sostenibilità delle comunità locali e promuovere le migliori pratiche di e-governance con strumenti tecnologici innovativi basati sul cloud computing e Internet of Things. In questo caso della sperimentazione della piattaforma QCumber Smart City.

E’ una piattaforma di supporto alle decisioni che impiega modelli convalidati dalle principali istituzioni internazionali e che fa leva sul cloud computing e sulle soluzioni IoT&machine learning di Microsoft per abilitare nuovi modelli di sostenibilità in grado di coinvolgere in rete le imprese, la pubblica amministrazione e i cittadini nella promozione della sostenibilità e riduzione dell’impatto ambientale.

Con la mappa interattiva del geo-social forum gli stakeholder potranno visionare lo stato ambientale dei luoghi condividendo performance e anomalie e le autorità essere sempre a conoscenza delle criticità intervenendo per risolvere problematiche ambientali. Sarà la Provincia di Brescia ad adottare per prima in Italia la piattaforma di social engagement “QCumber” per la sostenibilità del territorio.

Dal 2015 sperimenta alcuni strumenti della piattaforma nell’ambito della partecipazione al progetto di e-governance su scala territoriale che ha visto coinvolte anche la Regione Lombardia e altri tredici Comuni lombardi. Da oggi la piattaforma verrà adottata come strumento di social engagement al servizio degli oltre 200 Comuni bresciani.