Lumezzane, fermata coppia di rapinatori armati

0

Nei giorni precedenti a giovedì 1 giugno, due malviventi sono stati arrestati dai carabinieri di Lumezzane dopo una rapina avvenuta a Sarezzo. I due, un uomo di 37 e una donna di 34 anni, hanno tentato di derubare la titolare di una bottega lumezzanese. Il piano era semplice: mentre l’uomo entrava in negozio con un coltello, minacciando il proprietario, la donna faceva da palo sull’auto.

Nel primo caso, però, l’inaspettata reazione della titolare della bottega, che è uscita gridando per chiedere aiuto, ha fatto scappare la coppia. Qualcuno, però, è riuscito a raccogliere alcuni elementi per identificare l’auto usata dai due criminali. Pochi minuti dopo, i rapinatori hanno raggiunto Sarezzo, dove l’uomo è entrato in una tabaccheria con il coltello. Qui, è riuscito a rubare 500 euro, ma la fuga per loro è durata poco.

Infatti, i carabinieri di Lumezzane, in collaborazione con quelli di Villa Carcina e Gardone Valtrompia, dopo aver ricevuto la segnalazione, hanno allestito un posto di blocco e fermato la coppia di rapinatori. Il 37enne è stato portato al carcere di Canton Mombello, mentre la 34enne a Verziano.

Un’altra operazione è avvenuta a Villa Carcina. Qui, due individui a bordo di un furgone, sfruttando l’afflusso di operai, sono entrati in una fabbrica di rubinetti, portando via carichi di ottone dal valore di 7mila euro. Fortunatamente, i titolati hanno assistito al furto e allertato in tempo i carabinieri che hanno bloccato i due ladri.

Lascia un commento