Brescia, in tribunale con i coltelli per una causa di divorzio

0

Stamattina due uomini di nazionalità ucraina si sono presentati al tribunale di Brescia perché avrebbero dovuto presenziare a un’udienza di separazione di uno di loro verso la moglie che già era al palazzo di giustizia. Ma quando si sono presentati al metal detector prima dell’ingresso, sono stati fermati.

Addosso avevano due coltelli a serramanico di grosse dimensioni. Gli addetti alla sorveglianza del palazzo hanno quindi allertato i carabinieri che sul posto hanno inviato una pattuglia del comando provinciale.

Di fronte a quelle armi che i due, per motivi da accertare, volevano portare all’interno, è scattata la denuncia per entrambi, portati in caserma. Uno dei due era fratello della donna che avrebbe dovuto separarsi dall’altro. I coltelli sono stati sequestrati.