Rezzato, spettacolo nella 4° prova della Bresciacup 2017

0

Quattro gare per quattro storie differenti. Quattro gare per la quarta prova del Circuito Bresciacup 2017 che ha fatto tappa sui sentieri dell’XC Mte. Regogna – 20º Mem. Francesco Borgognoni dove i ragazzi dell’MTB Italia Hot Rock School hanno saputo ancora una volta allestire un evento ed un tracciato degno delle aspettative.

Tanti, come ormai ci stiamo abituando a vedere ai nastri di partenza della Bresciacup, i bikers che si sono sfidati per il giro di boa del circuito che inizia così ad entrare nel vivo delineando sempre più le classifiche generali di categoria. Oltre 200 atleti delle categorie amatoriali ed ancora oltre 200 giovani promesse delle categorie giovanili che confermano il loro indice di gradimento per i tracciati bresciani dove il cross country trova la sua massima espressione.

L’iridato Oscar Lazzaroni (2R Bike Store), ancora lui, ha letteralmente dominato in Gara1 aggiudicandosi la vittoria tra gli M4 facendo registrare addirittura il tempo più veloce di giornata sulle 4 tornate. Michele Franceschetti (Team Bruciati) vince tra gli M3, Gianluca Bianchi (Stefana Bike) è primo tra gli M5 mentre Claudio Zanoletti (2R Bike Store) si riconferma tra gli M6+. Al femminile senza avversarie è ancora Anna Oberparleiter (Lapierre Trentino) ad aggiudicarsi l’assoluta sui 3 giri vincendo tra le Donne Open, la campionessa del mondo Valentina Garattini (Niardo) è prima tra le MW1, la campionessa italiana Silvia Filiberti (Lugagnano) sale sul gradino più altro tra le MW2 mentre Erika Bianchi (Manuel Bike) s’impone ancora tra le DJ.

In Gara2 è Martino Fruet (Lapierre Trentino) a dettare i tempi di corsa regalando spettacolo ed ondate di adrenalina al pubblico assiepato sui tratti più tecnici del tracciato: «Un tracciato spaziale – ha detto Martino dopo il traguardo – alcuni tratti erano ancora viscidi dopo le iogge degli scorsi giorni, ma per me è stato meglio così, ho potuto controlallare in salita e spingere al massino in discesa per potermi avvantaggiare sugli avversari. Poi vogliamo parlare del tifo? Oggi pareva d’essere ad una prova di Coppa del Mondo dal casino che c’era! Tanta Roba!»

Fruet si aggiudica la vittoria tra gli Open, ma alle sue spalle chiude la sua splendida gara Bruno Marchetti (Melavì) che si aggiudica la classifica tra gli Ju. Michele Righetti (Bertasi) chiude primo tra gli M1, Francesco Mensi (Niardo) vince tra gli M2, Cristian Boffelli (Pavan) è sul gradino più altro tra gli ELMT1 così come il compagno Stefano Moretti che primeggia tra gli ELMT2.

Spazio ai giovani nelle gare conclusive con in Gara3 Patrik Da Prada (Melavì) che chiude primo tra gli Es2, Gabriele Bellani (Pontida) vince tra gli Es1, Sara Cortinovis (Pol. Sorisolese) sale sul gradino più alto del podio tra le Des2 e Sara Barcella (S.Paolo d’Argon) primeggia tra le Des1. In Gara 4 vittore per Marco Zoldan (Manuel Bike) tra gli Al2, Simone Minotti (Bianchi Countervail) tra gli Al1, Martina Bassi (Merida italia) tra le DAl2 e della compagna di squadra Letizia Marzani tra le DAl1.