Padenghe, anziani carbonizzati in auto, forse omicidio-suicidio

0

Nella nottata di venerdì 19 maggio, una coppia di anziani era stata trovata carbonizzata all’interno della loro auto nel giardino della villa di vacanza a Padenghe del Garda. Dopo l’autopsia, avvenuta all’ospedale Civile di Brescia, gli inquirenti parrebbero essere arrivati a un’ipotesi di omicidio-suicidio. 

Infatti, in seguito alle indagini, hanno scoperto che la donna, Rosa Morelli di 92 anni, era malata di Alzheimer. Il marito svedese, Thomas Nilsson di 73 anni, che la sosteneva, sembrava fosse depresso nel vedere la moglie costantemente consumata dalla malattia. Per questo, si pensa che abbia adagiato la donna sul sedile posteriore dell’auto, l’abbia cosparsa di benzina, dandole fuoco. Poi, sia entrato pure lui e, sistemandosi sui sedili anteriori, sia stato divorato dalla fiamme.

A dare l’allarme è stata la custode di una villa vicina. Inutile per salvare i due anziani l’intervento dei vigili del fuoco. Gli inquirenti, così, hanno messo sotto sequestro la villa, in modo tale da cercare materiale come prova. E lì, hanno trovato carteggi in cui il 73enne dichiarava di essere scoraggiato per la compagna. Adesso, si attendono solo gli esami autoptici sul decesso e infine i funerali.