Padenghe, “Basta consigli comunali in orari proibitivi”

0

Una parte delle minoranze in consiglio comunale a Padenghe, precisamente “Padenghe sei tu” e il Movimento 5 Stelle, attaccano il sindaco Patrizia Avanzini per i giorni e orari in cui vengono convocate le sedute. Per esempio, di domenica mattina o durante la settimana negli orari di lavoro. “Ancora una volta, di fronte a un argomento, di cui ha fatto la richiesta della convocazione del consiglio comunale la minoranza e che è di sicuro interesse dei cittadini – si legge in una nota congiunta – il sindaco ha ritenuto di convocare il consiglio domenica mattina 21 maggio alle 8,30.

Da quando si è insediata questa amministrazione, non è la prima volta che questo accade. Infatti, in questi tre anni come minoranza questa è la sesta volta che chiediamo la convocazione del consiglio per discutere di argomenti che riteniamo di interesse della cittadinanza e tutte le volte sono stati convocati in orari critici. Cioé sabato 18 aprile 2015 alle 8,30 per discutere della situazione di RTA, martedì 12 maggio 2015 alle 17 per la riqualificazione del porto e la situazione dell’illuminazione pubblica.

Poi giovedì 4 giugno 2015 alle 18 sulla situazione delle telecamere, martedì 14 luglio 2015 alle 18,30 sulle azioni di contrasto dell’amministrazione comunale ai numerosi furti degli ultimi mesi, sabato 28 novembre 2017 alle 9 sulla gestione del servizio idrico. E adesso domenica 21 maggio alle 8,30 sull’indirizzo dell’amministrazione comunale a tutela del consumo di suolo. Il consiglio, salve rare eccezioni, si è sempre riunito alla sera in giornate infrasettimanali alle 20,30.

Riteniamo poco corretti questi comportamenti, è chiara la volontà di questa maggioranza di non voler far partecipare a eventi importanti i cittadini di Padenghe. I metodi utilizzati – conclude la nota – denotano mancanza di sensibilità per gli interessi collettivi e un chiaro intento di voler allontanare i cittadini dalle istituzioni”.

Lascia un commento