Collezione Paolo VI, OperAperta con Paolo Bolpagni che presenta Lucio Fontana

0

Sabato 13 maggio, alle 16.30, si terrà il quinto appuntamento con OperAperta, il ciclo di incontri a cadenza mensile dedicati alla valorizzazione del patrimonio artistico del museo per presentare al pubblico una specifica opera della Collezione, contestualizzata attraverso l’intervento di studiosi e critici d’arte.

OperAperta di maggio è Crocifissione di Lucio Fontana, uno dei massimi artisti italiani del XX secolo, famoso presso il grande pubblico per i suoi celebri “buchi” e “tagli”, ma altrettanto importante per la produzione scultorea, portata avanti per gran parte della sua carriera con esiti altissimi, riconosciuti dalla critica per la loro originalità.

In particolare, l’opera esposta nella Collezione Paolo VI appartiene alla produzione ceramica di tema sacro, che fu praticata con speciale intensità alla fine degli anni Quaranta e nell’intero decennio successivo, anche in concomitanza con il concorso per la quinta porta del Duomo di Milano. Autore di ben tre diverse Vie Crucis (nel 1947, nel 1955 e nel 1957), della grande pala a bassorilievo dedicata all’Apparizione del Sacro Cuore a Santa Margherita Maria Alacoque per la chiesa di San Fedele a Milano e di molte Deposizioni e Crocifissioni in ceramica (oggetto di una specifica mostra svoltasi nel 1955), Fontana si rivela così in un aspetto meno noto, come sensibile interprete del mistero cristiano, con una libertà di trattamento e di modellato che ha indotto alcuni studiosi a parlare di un impeto barocco-espressionista.

Lascia un commento