Incidente mortale a Concesio, dopo sei anni l’imputata viene assolta

0

Nei giorni che hanno preceduto giovedì 11 maggio, il Tribunale di Brescia si è pronunciato riguardo il processo in merito al tragico incidente avvenuto a Concesio il 3 marzo 2011. In quell’episodio, Maurizio Maestroni, alla guida della sua auto, aveva perso la vita dopo essere finito contro una Bmw X5 condotta da una donna, la quale, dopo accertamenti e testimonianze, era stata accusata di omicidio colposo.

Tutte le perizie eseguite sono state esaminate in fase procedurale, ascoltando anche un camionista che al momento dell’incidente era di passaggio. Dopo sei anni, la corte ha deciso di assolvere l’imputata poiché il fatto non costituisce reato. Infatti, è stato accertato che la colpa del sinistro fu della vittima che, uscendo da un piccolo viale verso la Triumplina, aveva invaso la corsia opposta dove si stava muovendo la donna.

E anzi, proprio la donna aveva frenato per evitare l’impatto. Quindi, dato che fu la vittima a infrangere il codice della strada, l’imputata è stata esclusa da ogni accusa.