Brescia e Rezzato, carabinieri arrestano spacciatori di sostanze stupefacenti

0

Prosegue senza sosta l’attività di prevenzione e repressione dell’attività di spaccio di sostanza stupefacente messa in atto dai Carabinieri di Brescia, che nel pomeriggio di sabato 6 maggio hanno tratto in arresto un altro pusher operante in Stazione Ferroviaria.

A finire in manette, questa volta, è un giovane gambiano ventenne, già noto ai militari. Lo stesso, osservato mentre dialogava con una persona, rivelatasi successivamente un acquirente di sostanza stupefacente, è stato fermato e controllato in via Solferino dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Brescia. All’esito dei controlli è stato trovato in possesso di 6,5 grammi di Hashish e 5,5 grammi di Marijuana confezionate in dosi e pronte allo smercio. Al pusher sono stati anche sequestrati 60€, provento dell’attività di spaccio.

Lo stesso è stato pertanto arrestato con l’accusa di detenere lo stupefacente ai fini di spaccio è ha passato la notte in camera di sicurezza. Il giovane è stato giudicato mediante rito direttissimo nel corso del quale è stato convalidato l’arresto.

Sempre della giornata di sabato 6 maggio, i Carabinieri della Stazione di Rezzato hanno messo le manette ad un pusher quarantenne italiano, che doveva scontare la pena di quattro anni e tre mesi di reclusione per reati in materia di stupefacenti.

I militari, dopo aver osservato a distanza l’abitazione del soggetto per alcune ore, lo hanno bloccato mentre usciva di casa. Il pusher, che non ha apposto resistenza durante l’intervento dei militari, espletato le formalità di rito, è stato tradotto in carcere, dove dovrà scontare la pena di 4 anni e 3 mesi di reclusione.