Stefana via Bologna, “Per Germany” ancora in tribunale

0

La società tedesca “Per Germany Handels GmbH” è tornata oggi alla carica al tribunale di Brescia. Dopo essersi vista respingere dal giudice la richiesta di sospendere l’aggiudicazione e la cessione del ramo d’azienda della Stefana di via Bologna, a Nave, si è ripresentata. Stavolta ha chiesto di annullare l’asta, per presunti vizi procedurali, assegnata a Duferco.

La “Per Germany Handels Gmbh” è la consociata europea del gruppo iraniano S.I.S. CO (Sepahan Industrial Steel Co.) che opera dal 2005 e che esporta in venti Paesi nel mondo prodotti siderurgici in acciaio di base (billette, tondo di cemento armato e IPE) prodotti in Iran, oltre ad altri prodotti che per ora commercializza sul mercato interno.

“La presentazione del reclamo al tribunale dimostra la serietà delle intenzioni degli investitori stranieri e del loro piano industriale – si legge in una nota del gruppo tedesco-iraniano – che prevede l’integrale ripresa dell’attività produttiva e la riattivazione dell’intero impianto industriale con tutti i 139 dipendenti attualmente in forza.

Il piano industriale predisposto prevede di riattivare i due impianti produttivi esistenti per la produzione di travi laminati e vergella, oltre a produrre derivati della vergella (rete e tralicci) sugli impianti esistenti. Si prevede di sviluppare, attraverso opportuni investimenti, una nuova produzione di tondi in acciaio di qualità”.