Campagna nazionale Confartigianato contro truffe anziani

0

In casa, per strada e su internet. Per gli anziani il pericolo di truffe, raggiri, furti e rapine è ovunque. L’arma migliore per difendersi consiste nel conoscere i trucchi usati dai malintenzionati e le situazioni a rischio. Anziani più informati e più sicuri, quindi. E’ l’obiettivo della campagna nazionale contro le truffe agli anziani, giunta quest’anno alla terza edizione, promossa dall’Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato (Anap) con il Ministero dell’Interno, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza-Direzione Centrale della Polizia Criminale e il contributo della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza.

L’iniziativa è stata presentata ieri in Confartigianato con il ministro Marco Minniti, il capo della Polizia e Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli, il presidente della Confartigianato Giorgio Merletti e il segretario generale della confederazione Cesare Fumagalli. La campagna vuole sensibilizzare la popolazione anziana sul tema della sicurezza, fornendo informazioni e consigli utili per difendersi dai malintenzionati e per prevenire i reati.

“‘Più sicuri insieme’ è lo slogan della nostra campagna – ha detto il presidente di Anap Confartigianato Giampaolo Palazzi – perché i peggiori nemici delle persone anziane sono la solitudine e il senso di isolamento che li espone ai fenomeni di criminalità. Il problema della sicurezza è centrale se si considera che l’Italia è il Paese europeo con la maggiore quota di over 65, 13.370.000 persone, sul totale della popolazione. Un numero destinato a salire rapidamente: nel 2050, infatti, un terzo degli italiani sarà anziano. Persone sempre più vulnerabili e insicure visto che, secondo i dati di Confartigianato, l’82,3% degli anziani diffida del prossimo e questa percentuale, dal 2011 al 2016, è aumentata dell’1,3%”.

Il presidente di Anap Sondrio Nemesio Mario Valetti, che sostiene la campagna, ribadisce come “la sicurezza è un bene assoluto per gli anziani e non solo, che spesso, molto spesso, viene messa a repentaglio dall’azione di malfattori che approfittano della buona fede delle persone. Il fenomeno purtroppo è in crescita, ma conoscere la realtà in cui viviamo e mettere in campo tutte le forme di prevenzione possibili, è di certo il migliore modo per non cadere nella rete dei malintenzionati”. Bisogna stare in guardia, ma anche affidarsi con fiducia a chi può difendere.

Per questo la campagna prevede l’alleanza con le forze di polizia in un’azione comune e la distribuzione, in tutta Italia, di vademecum e depliant che contengono poche semplici regole, suggerite dalle forze di polizia, per difendersi dai rischi. Nell’ambito di questa stessa campagna, lo scorso aprile è stato organizzato dal gruppo Anap di Sondrio, con la sezione di Chiavenna della Confartigianato, l’incontro “Aumentano le truffe agli anziani.

Come difendersi” con Lorenzo Lega comandante dei carabinieri di Chiavenna. La proposta di organizzare altri incontri pubblici, insieme a rappresentanti delle forze dell’ordine, autorità locali e psicologi sarà approfondita l’11 maggio alla prefettura di Sondrio dove è in programma un incontro di programmazione che vede invitati Anap Sondrio e altri enti.