Agnosine, spiedo tra cacciatori, controllo dei carabinieri

0

Nei giorni precedenti al 4 maggio, dopo alcune segnalazioni, dei carabinieri forestali hanno eseguito un controllo un’occasione a base di spiego presso il rifugio Bertagnolli di Agnosine. La compagni di 140 persone, tutti cacciatori, compreso il sindaco Giorgio Bontempi, erano intenti a gustarsi la pietanza bresciana.

Gli agenti sono intervenuti per controllare che nello spiedo non ci fossero uccelli proibiti. Verificata l’assenza di irregolarità, si sono congedati. Il sindaco, però, si è scagliato contro chi avesse fatto la segnalazioni, probabilmente un gruppo di ambientalisti.

Inoltre, ha sottolineato che all’evento stavano partecipando 140 cacciatori tutti con regolare licenza e senza alcun problema legale. Infine, ha chiesto agli ambientalisti di avere la stessa solerzie e attenzione nel segnalare possibili casi di furti e episodi criminali.