Motori, Rally 1000 Miglia torna alle origini. Sul Garda

0

Tutto inizierà dal lungolago Zanardelli di Salò alle 18,50 di venerdì 26 maggio. Prima la cerimonia di partenza con i primi confronti sulla prova spettacolo a Lonato. E’ la nuova edizione del Rally 1000 Miglia che volta pagina. Uno dei tanti eventi sportivi moderni, organizzati dall’Automobile Club di Brescia, cambia. Lascia la culla della città di Brescia e si sposta a Salò. Era già successo nel passato, fine anni Novanta e inizio Duemila, traslocando a Desenzano.

“Rally è promozione del territorio della provincia. Rally è anche turismo, movimentando un gran numero di persone al seguito che vengono a conoscere nuovi luoghi – hanno detto alla presentazione della 41° edizione Roberto “Bobo” Onofri vicepresidente dell’Automobile Club Brescia e il direttore Angelo Centola.- Rally 1000 Miglia vuol rilanciarsi, diventare una manifestazione ancor più grande negli anni futuri. Lo spostamento della data e del luogo servono a far espandere la nostra corsa. Salò sarà una cornice unica per palcoscenico e pubblico”.

Dal lato tecnico logistico, la gara si snoderà soprattutto tra Salò, sede di partenza e arrivo, e la frazione Cunettone, dove nei piazzali del centro commerciale sarà allestito il parco assistenza, la direzione di gara (ai Volontari del Garda, struttura della Protezione Civile) sala stampa (al mobilificio Musesti Arreda). La gara si articolerà su dieci prove speciali, ricavate dalla ripetizione di quattro differenti tratti cronometrati in linea, che segnano il ritorno su frazioni storiche ed attese dagli appassionati.

“Conventino” da nove chilometri e con il passaggio al Vittoriale, “Provaglio Val Sabbia” dai classici 8,60 chilometri di sviluppo chilometrico, poi l’impegnativa “Cavallino” nella versione da 16 chilometri, quindi la “Livemmo” che si presenta in versione modificata rispetto alla tradizione e di 18 chilometri, ovvero la più lunga delle quattro. Un percorso lungo nel suo sviluppo complessivo a rasentare il limite del regolamento per la serie Tricolore WRC, al quale si aggiunge anche la prova spettacolo al South Garda Karting di Lonato, da poco più di tre chilometri di lunghezza, che i concorrenti affronteranno subito dopo la partenza di venerdì sera.

L’arrivo è previsto alle 18,30 di sabato 27 maggio con la cerimonia d’arrivo e le premiazioni sul palco, in lungolago Zanardelli. “La città di Salò accoglie il rally con molta disponibilità – ha sottolineato il comandante della Polizia Locale Stefano Traverso in rappresentanza del Comune.- A Salò lo abbiamo fortemente voluto. Siamo convinti che sarà un evento di grande levatura sportiva e con forte valenza turistica per la nostra zona. Per la città il rally sarà una vetrina, un momento importante, che dovremo gestire al meglio, anche per preservare tutta la logistica relativa alla gara e agli spostamenti dei concorrenti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il comandante della Polizia Stradale di Salò Antonio Bolberti che ha sottolineato come la sua struttura sarà impegnata anche nei giorni precedenti, effettuando controlli sulle strade interessate dalle ricognizioni pre-gara.

MAPPA PERCORSO
PROGRAMMA DI GARA