Orzinuovi, ultimo colpo per un truffatore macedone

0

Nei giorni precedenti a venerdì 28 aprile, i carabinieri di Leno e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Verolanuova hanno arrestato un truffatore ricercato da tempo. L’uomo, macedone di 38 anni, metteva a segno i propri colpi tra il Piemonte e la Lombardia, soprattutto nel bresciano. Ne dà notizia il Giornale di Brescia.

Le indagini non sono state semplici, anche perché il macedone possedere molte carte d’identità e patenti false. L’ultimo suo raggiro si è verificato presso una concessionaria di Orzinuovi. Qui, il truffatore si era presentato come un intermediario per dei clienti polacchi che volevano acquistare un’auto. Quando questi gli hanno dato 12mila euro da consegnare alla concessionaria, invece di trattenete una piccola parte come d’accordo, al momento del pagamento, con una scusa, è riuscito a dileguarsi nel nulla insieme al denaro. Stupefatti il titolare del negozio e i polacchi.

Il macedone usava questa tecnica da molto tempo, tanto che anche la Macedonia aveva emesso un’ordinanza di carcerazione. Infine, dopo un’accurata indagine, le forze dell’ordine sono riuscite a individuarlo mentre raggiungeva il mantovano, dove a Monzambano è stato bloccato e arrestato. Nella sua valigetta c’erano diversi documenti d’identità falsi. Mercoledì 26 aprile, il truffatore è stato giudicato per direttissima. Ora si trova nel carcere di Mantova, aspettando l’estradizione.