Odolo, coppia brucia oggetti in casa per cambiare alloggio

0

A Odolo, marito e moglie pakistani sono stati denunciati dai carabinieri per danneggiamento da incendio, per aver incendiato volontariamente i mobili e materassi della loro famiglia. Ne dà notizia il Giornale di Brescia. Gli strani episodi sono iniziati quando il fratello del marito pakistano ha deciso di trasferirsi in Inghilterra.

Infatti, pareva che nella casa della coppia, situata in via Mazzini, succedessero cose bizzarre, tanto da far pensare alla presenza di fantasmi. Uno spazzolino che finisce tra i detersivi, il Corano che sparisce, una tanica di olio che finisce a terra e divano e letti che prendono fuoco. I due pakistani, insieme al fratello del padrone di casa, hanno così segnalato la situazione ai carabinieri, i quali lunedì 24 aprile hanno fatto un sopralluogo.

Il giorno successivo hanno chiamato in caserma i tre e infine tutto è venuto a galla: marito e moglie, inventando la presenza di fantasmi, speravano di cambiare casa, andando ad abitare in quella del fratello, più grande e spaziosa, senza dover passare dalla richiesta d’assegnazione. Purtroppo per loro, ora, dovranno rimanere nell’abitazione di via Mazzini e ricomprarsi i mobili bruciati.