Sondrio e Valmalenco: iniziative, sport, tradizioni e natura

0

Neanche il tempo di festeggiare la Pasqua e subito tra Sondrio e Valmalenco nascono nuovi eventi e motivi di interesse, che si affiancano alle manifestazioni storiche del turismo locale, per i tanti villeggianti che apprezzano la Valtellina. È entrata nel vivo, e proseguirà fino al 21 maggio, la 40ª Ponte in Fiore: mostre, concerti, conferenze, teatro, musica, folclore e sport nell’Atene della Valtellina (www.biblioponte.eu).

Sabato doppio appuntamento con le miniere della Valmalenco. Con “Una notte in Miniera” si potrà visitare la miniera dismessa di Lanzada, la “Bagnada” (www.minieradellabagnada.it), seguita da cena tipica, oppure si potrà approfittare della visita guidata gratuita alla miniera attiva, sempre a Lanzada, la “Brusada Ponticelli”.

Il weekend successivo si gioca a golf nel centro storico di Sondrio e nel vicino Golf Club Valtellina (www.valtellinagolf.it) con Street Golf Sondrio (www.streetgolf.it). Ma Sondrio e Valmalenco è un territorio legato indissolubilmente all’acqua: il primo weekend di maggio Piateda ospiterà il Campionato Italiano di Canoa, specialità discesa. Non solo gare, ma tanti eventi che culmineranno nel “Valtellina Adda Festival”, ricco calendario di appuntamenti sportivi, culturali e naturalistici a corollario delle competizioni (www.facebook.com/canoapiateda). E sempre domenica 7 maggio i turisti potranno approfittare della Fiera di Maggio per fare una visita a Sondrio, immersa nella sua cornice primaverile.

Vedrà invece il suo debutto il 31 maggio una nuova competizione si affaccia sul palcoscenico della corsa su strada. Splendido scenario de “La Corta delle Corti” sarà il centro di Chiuro, con un anello che toccherà alcune delle corti più caratteristiche del paese (www.sportiness.it). A rendere unica la gara saranno non solo la scenografia, scelta non a caso nell’anno dedicato a livello nazionale al turismo dei borghi, ma anche l’orario, dato che la manifestazione si svilupperà a partire dalle 19. Previsti anche musica dal vivo e il servizio ristoro a cura della Pro Loco Chiuro. Ma, oltre all’aspetto agonistico e ludico, non va tralasciato quello sociale. Parte del ricavato verrà donato ad Univale, ONLUS che offre aiuto ai pazienti oncoematologici della Valtellina (www.univale.it).

Da non perdere, come sempre, le promozioni del Consorzio Turistico. Scoprire favolosi percorsi ciclabili con “in bibicletta tra meleti e vigneti” o approfittare del  territorio ideale per pescare in  paesaggi favolosi come il fiume Adda e la Valmalenco con “a pesca di indimenticabili emozioni”.

Lascia un commento