Collezione Paolo VI, “OperAperta”, “Resurrezione” di Guitton

0

Sabato 22 aprile alle 16.30, presso la Collezione Paolo VI di Concesio, si terrà l’appuntamento con OPERAPERTA. In questa occasione Paolo Sacchini presenta Jean Guitton.

Sabato si terrà il quarto appuntamento con OperAperta, il ciclo di incontri a cadenza mensile dedicati alla valorizzazione del patrimonio artistico del museo per presentare al pubblico una specifica opera della Collezione, contestualizzata attraverso l’intervento di studiosi e critici d’arte.

OperAperta di aprile è Resurrezione di Jean Guitton, che verrà illustrata da Paolo Sacchini, direttore della Collezione Paolo VI, storico dell’arte e docente presso l’Accademia di Belle Arti di Brescia “SantaGiulia”.

Da giovane, io avevo due attrattive, una per la scrittura l’altra per la pittura. I miei genitori mi fecero comprendere che la strada delle belle arti non era pratica, e mi indirizzarono verso le lettere. Ma io ho sempre conservato una sorta di nostalgia per la via che non avevo intrapreso, e credo che questa sia venuta colorando il mio modo di scrivere […] come se esistesse una osmosi tra queste due forme di espressione”. Con queste parole Jean Guitton – grande filosofo, unico relatore laico del Concilio Vaticano II e amico personale di Papa Paolo VI – spiegava il suo rapporto con la pittura, alla quale si è dedicato – come attività collaterale alla filosofia – con risultati sorprendenti per qualità ed intensità emotiva ed intellettuale.

In particolare, la Resurrezione conservata presso la Collezione Paolo VI è forse l’opera in cui meglio si coglie l’interdipendenza, nell’operato di Guitton, tra pensiero e arte, tra filosofia e pittura.

Lascia un commento