Brescia, in Colori e Sapori “Libri in movimento” con Dotti

0

Continua la rassegna letteraria itinerante “Libri in Movimento”, edizione 2017. I venerdì della narrazione per conoscere e discutere insieme temi e passioni dell’uomo promuovono venerdì 21 aprile un incontro con Marco Dotti, alle ore 18.30, presso il Circolo Arci Colori e Sapori, in via Risorgimento 18, a Brescia. Il libro che accompagnerà il dibattito sarà “Ludocrazia. Un lessico dell’azzardo di massa” Ed. O barra O, 2016. Dialogherà con l’autore Marco Traversari.

L’opera analizza quanto accade quando il gioco perde la sua umana componente di gratuità, di spontaneità, e di relazione,quando viene colonizzato da un business che manipola abilmente neuroscienze, biomarketing, informatica e comportamentismo. Ci si trova di fronte all’azzardo di massa, a una sistematica e patologica corruzione del gioco, e , soprattutto, a una realtà che cela complesse dinamiche di potere. Per questo si parla di ludocrazia, un fenomeno sociale e culturale che, trasformando tutto in un gioco, e in un azzardo, annulla non solo la potenzialità del gioco, ma l’umano in quanto tale.

Individuare gli elementi che sottendono a questo dilagante processo, e raccoglierli nelle voci di un lessico che convoca una pluralità di sguardi multidisciplinari costituisce un atto di resistenza, in vista di auspicabili decostruzioni presenti e future. L’autore di “Ludocrazia”, Marco Dotti, è docente di Professioni dell’Editoria all’Università di Pavia, specializzato in temi di etica pubblica legati alle nuove professioni e alle nuove tecnologie. Fa parte della redazione del mensile Vita, dove coordina un gruppo di lavoro sul fenomeno dell’azzardo di massa e sul suo impatto sulla società italiana ed è tra i fondatori del Movimento No Slot. Ha pubblicato numerosi saggi e libri, tra cui “Il calcolo del dadi. Azzardo e vita quotidiana” e “Slot City”.

Marco Traversari è docente di Filosofia e Scienze Umane al liceo Gambara di Brescia e professore a contratto di Antropologia all’Università Statale di Milano Bicocca.