Basket, Germani Brescia contro Venezia con vista sui playoff

0

Con la consapevolezza di aver compiuto il proprio dovere, garantendosi l’aritmetica salvezza con ben 4 giornate d’anticipo sul termine della regular season, la Germani Brescia prova a capire se nell’immediato futuro il campionato può regalare altre soddisfazioni grandi come quelle conquistate fino a oggi.

E per farlo affronta a Montichiari un test impegnativo e stimolante al tempo stesso, sfidando l’Umana Reyer Venezia seconda in classifica. Come accaduto a Rimini, dove ebbe la meglio sugli orogranata nella sfida secca dei quarti di finale di Coppa Italia, alla Leonessa servirà la partita perfetta, che passa attraverso l’impegno dei giocatori, pronti a continuare a dare il 100%, e la consueta e incessante spinta del pubblico del PalaGeorge, chiamati ad abbracciare i propri beniamini e ringraziarli per le soddisfazioni che sono maturate copiose lungo tutta la stagione.

Migliorare una squadra che veleggia da tempo al secondo posto della classifica e che ha raggiunto con grande merito la Final Four di Champions League non era cosa semplice. La dirigenza della Reyer ha comunque voluto alzare talento e fisicità del proprio roster, inserendo due giocatori importanti come Julyan Stone, play statunitense già visto al Taliercio nella stagione 2014-2015, ed Esteban Batista, che lo scorso anno giocava con la maglia dell’Olimpia Milano.

Accanto a questi due giocatori, chiamati a garantire all’Umana un ulteriore salto di qualità, c’è un roster di assoluto valore, incentrato sul talento di e MarQuez Hanyes (con 12.2 punti a partita è il top scorer della squadra), Hrvoje Peric (combina 11.7 punti e 5.6 rimbalzi a gara) e Melvin Ejim (10.5 + 5.4).

Recuperato appieno Stefano Tonut (era assente a Rimini), De Raffaele sfrutta al meglio l’energia di Jeff Viggiano e la mira di Tyrus McGee e Ariel Filloy, anche se il vero spauracchio per la squadra bresciana sarà Michael Bramos. Nelle due circostanze in cui ha affrontato la Germani, infatti, il greco ha sfoderato prestazioni di grande rilievo, segnando 21 punti al Taliercio e 22 sul parquet della Fiera di Rimini.

Oltre ai giovani promettenti del vivaio orogranata (Visconti, Criconia e Miaschi), Brescia dovrà fare attenzione al peso e all’esperienza dei giocatori che si muovono vicino a canestro, Benjamin Ortner, Tomas Ress e Jamelle Hagins, che al PalaGeorge non scenderà in campo pur essendo sulla via del pieno recupero. Tutto da scoprire, invece, il nome dell’altro giocatore orogranata che si accomoderà in tribuna assieme al centro statunitense. Domenica scorsa al Forum di Assago è toccato a Ortner accomodarsi in panchina, questa volta a Montichiari chi resterà a guardare la terza sfida stagionale tra i leoni della Reyer e quelli della Germani?

Le dichiarazioni di coach Diana: “Siamo soddisfatti del lavoro che stiamo facendo, consapevoli che la nostra forma sta tornando a livelli ottimali. Dopo la vittoria di Cremona il nostro livello di fiducia e di autostima è cresciuto e arriviamo carichi alla partita con Venezia, consapevoli di affrontare la candidata a essere l’anti-Milano. La Reyer ha un roster molto profondo, versatile, può cambiare assetto di gioco in ogni momento della partita grazie ai suoi tanti giocatori di esperienza e grande qualità. Si tratta della squadra che in questo campionato si passa di più il pallone e gioca meglio insieme, coinvolgendo tutti i giocatori in campo, e che ha tutto per competere per un titolo, così come dimostra la qualificazione alla Final Four di Champions League. Noi dobbiamo goderci il momento, vivendo ognuna delle quattro partite che sono rimaste con grande carica. Anche per questo mi aspetto un PalaGeorge in stile playoff, con un tifo caldo e infernale per tutti i 40′ di un match che vogliamo affrontare con grande determinazione: il raggiungimento dell’obiettivo della salvezza non ci ha appagati, anche perché tutti noi abbiamo grandi motivazioni a livello personale”.

Basket Brescia e Reyer Venezia si sono sfidate complessivamente in 20 occasioni, nelle quali i veneti hanno vinto in 12 circostanze, lasciando ai lombardi i restanti 8 successi. Di questi, c’è un precedente in campo neutro, quello disputato lo scorso 17 febbraio a Rimini in occasione della gara dei quarti di finale di Coppa Italia, vinto dalla Germani con il punteggio di 76-68, frutto di 19 punti di Landry e 15 di Burns a fronte dei 22 di Bramos e dei 9 di Ejim tra i veneti.

Nella gara d’andata giocata lo scorso 18 dicembre al Taliercio di Mestre, invece, la vittoria era andata ai padroni di casa della Reyer, che si imposero con il punteggio di 78-70, con 21 punti di Bramos e 16 di Ejim da una parte, 19 di Landry e 14 di Burns dall’altra. Dopo aver vissuto una giornata da protagonista al PalaRadi di Cremona, Luca Vitali si appresta a vestire nuovamente i panni dell’ex: il playmaker emiliano, infatti, ha indossato la maglia della Reyer Venezia nella stagione 2013-2014, chiusa con 29 gare all’attivo, 10.1 punti, 3.3 rimbalzi e 3.9 assist di media a partita.

Come di consueto, i tifosi che saranno presenti a Montichiari avranno la possibilità di scattare una foto ricordo ed essere taggati nei prossimi giorni sui social network ufficiali della Leonessa. Sulle tribune del PalaGeorge sarà dunque possibile scattare la foto con il cartellone ufficiale del Basket Brescia Leonessa, che poi verrà inviata ai diretti interessati e pubblicata sui social network del club.

Germani Basket Brescia-Umana Reyer Venezia si gioca sabato 15 aprile alle ore 20.30 al PalaGeorge di Montichiari (Via Giovanni Falcone, 84). La biglietteria sarà attiva dalle ore 18.30, i cancelli dell’impianto apriranno alle ore 19. La radiocronaca integrale del match sarà sulle frequenze di Radio Bresciasette (94.800 e 95.100 FM nella zona di Brescia) e in streaming sul sito www.radiobresciasette.it. La replica integrale della partita verrà trasmessa martedì 18 aprile alle ore 21.10 su Teletutto 2 (ch. 87 del digitale terrestre) e mercoledì 19 aprile alle ore 23.30 su Teletutto (ch. 12).