Delitto via Corsica, interrogato Aiello. Domani l’ultimo saluto al colombiano

0

Anthony Aiello, il 22enne che ha accoltellato Yaisy Bonilla domenica 2 aprile in via Corsica in città, è stato sentito dal giudice delle indagini preliminari Lorenzo Benini per la convalida del fermo. Il ragazzo ha confermato ciò che aveva già detto domenica, ossia che non voleva farlo e che è stato colpito con un pugno dal colombiano. Per questo in seguito ha estratto il coltello.

Pare ormai certo che Aiello abbia ricevuto il pugno perché Bonilla gli avrebbe negato uno spinello. Gli agenti stanno ancora indagando su chi abbia dato il coltello al 22enne, anche se una persona sarebbe già stata identificata. L’arma del delitto è stata trovata al di là della recinzione della centrale elettrica, lanciata da Aiello nella fuga.

Intanto, alla Poliambulanza è stato eseguito l’esame autoptico sul corpo della vittima e i risultati saranno resi noti più avanti. Il funerale si terrà venerdì 7 aprile alle 9, con una messa in ospedale, dove si trova la camere ardente. Il corpo poi sarà portato per la sepoltura al cimitero di San Francesco di Paola.