Bienno, bracconiere brucia boschi. Arrestato

0

Arrestato il responsabile dell’incendio divampato il 4 gennaio nei pascoli tra Prestine e Bienno, dal Bazena al passo Crocedomini in Valcamonica. Il piromane è Oscar Bellicini, 23enne, residente in valle. Nella giornata di lunedì 3 aprile, i carabinieri forestali gli hanno recapitato un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal giudice. Trasferito in carcere, rischia da 1 a 5 anni di reclusione.

Ad incastrare il giovane sono state le immagini di alcune telecamere che lo riprendevano mentre si occupava dei roghi. Come nei primi giorni di gennaio quando 300 ettari di bosco bruciarono, lasciando solo cenere. Sul Facebook, il 23enne aveva anche commentato con sdegno le immagini degli incendi, che lui stesso aveva appiccato.

Il suo motivo era quello di bruciare i boschi, in modo da far crescere erba nuova e attirare animali per praticare il bracconaggio. Circostanza che peggiora la situazione del ragazzo. Infatti, lunedì i militari hanno eseguito una perquisizione della sua abitazione, trovano armi, archetti e teaser.

GUARDA IL VIDEO DEI CARABINIERI (da Youtube)

Lascia un commento