Brescia, 21enne accoltellato in via Corsica. Muore ore dopo in ospedale

0

All’alba di domenica 2 aprile, alla discoteca “Disco Volante” di via Corsica, Yaisy Bonilla, un 21enne colombiano da nove anni in Italia, è stato accoltellato. Portato in ospedale, purtroppo, è morto qualche ora più tardi, a seguito di un delicato intervento chirurgico.

Da quanto raccontato dalla fidanzata della vittima, una rumena di 27 anni, insieme erano usciti dalla propria casa in via Corsica per fare un passeggiata vicino al locale. Non erano entrati, anche perché trattasi di una discoteca privata alla quale è necessaria la registrazione. Poi, prima di rientrare, pare che il colombiano si fosse fermato a parlare con ragazzo. Dopo, però, un amico di quest’ultimo si sarebbe messo in mezzo, facendo apprezzamenti sulla 27enne, scatenando l’ira di Yaisy, che l’avrebbe spintonato e chiesto di andare via.

Ma invece di chiudere la faccenda lì, il ragazzo ha accoltellato il giovane colombiano all’addome. Portato alla Poliambulanza di Brescia con un’ambulanza chiamata in precedenza, dopo un delicato intervento e ricovero in terapia intensiva, il 21enne è morto intorno alle 17.30 di domenica. Nello sconforto, il padre, il fratello minore di 13 anni e la fidanzata. L’aggressore è fuggito e tutt’ora ricercato. Pare si tratti di un ragazzo dalla carnagione chiara. La vittima aveva precedenti penali, ma la sua fidanzata esclude possa trattarsi di un regolamento di conti per la droga. Le forze dell’ordine sono all’opera per trovare il responsabile.