Basket, Leonessa vince al PalaGeorge e interrompe la marcia di Caserta

0

Con le unghie e con i denti, la Leonessa torna al successo battendo 64-62 una coriacea Caserta, interrompendo la striscia di quattro sconfitte consecutive e compiendo un bel balzo avanti sulla strada che porta alla salvezza, ormai a un passo. Contro la Pasta Reggia, Brescia gioca un match di pura sofferenza, riuscendo a gioire solo sulla linea del traguardo grazie a una magia di Marcus Landry, autore della tripla decisiva. Dalle difficoltà del primo tempo all’emozionante rimonta, culminata con la vittoria finale, la costante è stato il tifo del PalaGeorge, che ha dato una spinta in più ai propri beniamini. 22 punti di Landry (15 nell’ultimo quarto), 14 di capitan Moss, fondamentali per conquistare un successo entusiasmante dopo un periodo complicato. Ora testa alla prossima sfida, che si disputerà domenica 9 aprile alle ore 18.15 a Cremona.

Partenza da incubo per la Germani, incapace di realizzare punti nei primi 6′ del match. Per fortuna dei padroni di casa, anche gli ospiti faticano a trovare il canestro e sul 4-0 a favore dei bianconeri le squadre restano ben 4′ senza segnare. Gaddefors mette la tripla e un fallo antisportivo fischiato a Berggren consente agli ospiti di guadagnare 8 punti di vantaggio. Dopo 6′ in bianco, Brescia riesce a sbloccarsi grazie ai canestri di Moss e Landry, ma continua a perdere molti palloni e a commettere troppi errori al tiro, permettendo alla Pasta Reggia di chiudere il primo quarto avanti di 9 punti sul 6-15. Nel secondo periodo le redini della partita restano nelle mani della Juve, anche se Landry con la tripla permette alla Germani di riacquistare un po’ di fiducia e accorciare le distanze, pur con grande fatica (16-22). Il pubblico entra in partita, la Leonessa lotta in campo e riesce ad avvicinarsi agli avversari, senza però riuscire ad agguantarli. E così all’intervallo sono sempre i campani a condurre la gara, chiudendo il primo tempo sul punteggio di 23-28.

La Leonessa rientra in campo carica, Moss realizza 5 punti importanti e grazie al canestro di Moore torna momentaneamente sul -1 (30-31), raggiungendo poi il pareggio con un canestro di Bushati (37-37). Caserta non esce dalla partita ma la Germani ormai è sul pezzo, anche se il terzo quarto si chiude con la Pasta Reggia in vantaggio di 2 punti (42-44). All’inizio dell’ultimo periodo Brescia riesce a superare gli avversari e portarsi per la prima volta in vantaggio (46-44) ma è un fuoco di paglia, perché un parziale di 7-0 permette ai campani di allungare di nuovo sul 46-51. La situazione si complica con il quinto fallo di Burns ma la Germani, pur a un passo dal baratro, non molla di un centimetro, andando sempre a cercare le situazioni di vantaggio sotto il canestro avversario.

E quando nei minuti finali si accende Marcus Landry, la partita cambia volto: l’ala statunitense (15 punti nell’ultimo periodo) punisce sistematicamente la difesa avversaria dal post basso e al 39′ pareggia il match a quota 61. Berisha (top scorer del suoi con 21 punti) sbaglia la tripla e a 6″ dalla sirena finale Landry (su splendido assist di Luca Vitali) realizza la tripla che porta la Leonessa al comando sul 64-61. Caserta conquista due liberi all’ultimo respiro, Giuri segna il primo e sbaglia appositamente il secondo: il rimbalzo decisivo, però, è della Leonessa, che trasforma la sofferenza del pubblico del PalaGeorge nell’incontenibile gioia dell’11/ma vittoria stagionale, che interrompe la striscia di sconfitte consecutive, alleggerisce gli animi di tutti e, soprattutto, vale una bella fetta di salvezza.

Le parole di coach Diana: “Sono orgoglioso dei miei ragazzi e dei nostri tifosi. C’è chi ha giocato sul dolore e chi sulla fatica ma ancora una volta abbiamo dimostrato che siamo uniti. Nel momento di difficoltà, poi, ci siamo compattati e abbiamo fatto squadra ed è stato questo che ci ha permesso di vincere. I nostri tifosi non hanno mollato mai e ci hanno sempre sostenuto: il loro calore ci ha dato una spinta in più, loro ci hanno aiutato ad arrivare dove non siamo riusciti noi. Sono contento, è stata una vittoria importante per la classifica che ci proietta a una sfida altrettanto importante, quella di domenica prossima contro Cremona. La lotta per un posto ai playoff? Rifatemi la stessa domanda fra 15 giorni dopo la sfida con Venezia”.

GERMANI BASKET BRESCIA-PASTA REGGIA CASERTA 64-62 (6-15, 23-28, 42-44)
Germani Basket Brescia: Moore 7 (3/5, 0/3), Berggren 6 (2/3), L. Vitali (0/2 da tre), Landry 22 (4/10, 3/7), Laganà, Bolis ne, Nyonse ne, Burns 10 (2/2, 2/3), Moss 14 (2/7, 2/3), Bushati 5 (2/2, 0/4). All: Diana
Pasta Reggia Caserta: Berisha 21 (0/1, 5/8), Iavazzi ne, Diawara 2 (1/4, 0/2), Cinciarini 15 (3/3, 1/5), Ventrone (0/1), Putney 4 (2/5, 0/2), Gaddefors 7 (2/3, 1/2), Giuri 4 (0/4, 1/6), Bostic ne, Cefarelli ne, Watt 7 (1/5), Johnson 2 (1/1). All: Dell’Agnello
Arbitri: Biggi, Rossi e Bettini
Note: Tiri da 2: Brescia 15/29 (52%), Caserta 10/27 (37%) – Tiri da 3: Brescia 7/22 (32%), Caserta 8/25 (32%) – Tiri liberi: Brescia 13/18 (72%), Caserta 18/22 (82%) – Rimbalzi: Brescia 29 (26 RD, 3 RO), Caserta 34 (23 RD, 13 RO).