Chiari, Fiamme Gialle scoprono evasione fiscale da 7 milioni di euro

0

La Guardia di Finanza di Brescia, dopo mesi di indagini, ha scoperto un’evasione fiscale di 7 milioni di euro di Iva e una mancata dichiarazione di ricavi per 6,8 milioni. A finire nei guai una società con sede a Chiari, i cui tre amministratori sono stati tutti denunciati.

L’azienda, che si occupava del commercio di minerali mettalliferi e metalli ferrosi, stando ai controlli sui registri dei conti, portava avanti l’attività illecita contro il Fisco da 5 anni. I documenti contabili hanno portato il tutto alla luce: la società comprava il materiale e poi vendeva in “nero”, emettendo fatture verso soggetti diversi dai reali fornitori e clienti, tutti a conoscenza di questa situazione. Infatti, il giro di contanti serviva per pagare le condotte illegali degli individui coinvolti.