Brescia, il questore chiude per 15 giorni un bar di via San Faustino

0

Frequentato da malviventi, soprattutto stranieri, criminali, spacciatori e violenti. Per questo motivo il questore di Brescia Vincenzo Ciarambino ha deciso di chiudere per quindici giorni, da domani, sabato 1 aprile, un bar di via San Faustino a Brescia.

Le saracinesche dovranno restare abbassate a causa dei frequenti interventi da parte del personale della questura in luogo di ritrovo e anche di “aggregazione di avventori protagonisti di diverbi, liti e schiamazzi e comportamenti contrari ai principi di corretta convivenza civile” scrive il questore nelle motivazioni.

Il provvedimento prevede la sospensione della licenza ed è “finalizzato soprattutto a limitare il perpetuarsi di situazioni di pericolo derivanti dalla pervasiva presenza nel luogo in questione di soggetti legati al mondo della malavita o, comunque, soliti arrecare disturbo, turbando la tranquillità dei cittadini”.