Brescia, arrestati tre imprenditori per bancarotta da 6 milioni

0

Martedì 28 marzo, la guardia di finanza di Brescia ha arrestato tre imprenditori, titolari di una società bresciana, per bancarotta fraudolenta da 6 milioni di euro. L’operazione “Plastic Bag” è partita dopo il fallimento nel 2015 della società che commerciava materiale plastico.

I tre imprenditori, uno svedese e due bresciani, da quanto raccolto dalla Polizia Giudiziaria, acquistavano grandi quantità di merce senza pagarla, per poi rivenderla in “nero”, escludendo i beni dalla procedura fallimentare. Stando all’accusa, da aprile a luglio 2014, la società aveva comprato, dall’Italia e dall’estero, materiale plastico a credito per un valore di 3 milioni di euro.

Il materiale veniva venduto subito, prima di pagarlo, tramite fatture false. Le indagini, tra controlli bancari, perquisizioni e sequestri, ha scoperto le vendite, ma non i pagamenti da 3 milioni di euro. Per questo il debito della società è salito a 6 milioni di euro.