Vercelli, 17enne bresciano muore in kayak. Comunità di Chiari sconvolta

0

Nel pomeriggio di sabato 25 marzo, Andrea Faoro, canoista 17enne di Chiari, ha perso la vita durante un allenamento in kayak. Si trovava con alcuni amici a Boccioleto, in provincia di Vercelli. Impegnato ad attraversare il fiume Sermenza, raggiunta la discesa, la sua canoa p ribaltata e la vittima è rimasta incastrata tra le pietre sott’acqua.

I compagni lo hanno raggiunto il prima possibile, liberandolo. Purtroppo, però, non c’era più nulla da fare, il ragazzo è morto, con tutta probabilità, annegato. La sua salma si trova all’obitorio dell’ospedale dei Santi Pietro e Paolo di Borgosesia. Il magistrato dovrà decidere se ordinare l’autopsia.

Successivamente, il corpo sarà portato alla casa del commiato in via Rudiano a Chiari. Il 17enne lascia il padre, esperto canoista, la madre, sorella del presidente della Provincia di Brescia Pier Luigi Mottinelli, e un fratello di 13 anni.